NETTUNOCITTA.IT




ANTOLOGIA DI RICORDI

di Augusto Rondoni

HOME - OPERE

INDICE - Prefazione - Ringraziamenti - 1) antefatto - 2) la "Piave" - 3) l'allarme - 4) "cedete le armi" - 5) la trappola - 6) la "Donati" - 7) al Poligono - 8) alla "Tofano"- 9) in Piazza - 10) i rivoltosi - 11) nel Borgo - 12) la finta partenza - 13) il Dictat - 14) tutti al forte - 15) tra le campane - 16) l'ultimatum - 17) senza complimenti - 18) le razzie - 19) dalla terrazza - 20) gli antifascisti - 21) i ferri del mestiere - 22) la decisione - 23) dalla "Carraia" - 24) il campanile - 25) tra le persiane - 26) al Sanatorio - 27) la minaccia - 28) i quadrimotori - 29) lo schiaffone - 30) l'avvertimento - 31) il plotone d'esecuzione - 32) il recupero - 33) l'arraffamento - 34) i pifferi - 35) Cincinnato - 36) via dei Latini 25 - 37) "papiren" - 38) i martiri
39) il padre del palletta- 40) i bombardieri - 41) i fornari - 42) le galline - 43) la fortezza volante - 44) suor Eletta - 45) Radio Londra - 46) la fame - 47) il monumento - 48) Coriolano - 49) la "grazzia" - 50) prologo - 51) patema - 52) "altro che buon riposo?" - 53) don Pietro - 54) all'alba - 55) le jeeps - 56) Cirillo è arrivato - 57) il binocolo - 58) la vacca grassa - 59) i palloni - 60) "so Salvatore!" - 61) i morti in fila - 62) la bara - 63) la lezione - 64) le cavallette - 65) i canadesi - 66) le capocce di villa Donati - 67) i bonaccioni - 68) i sorci de Totozzo - 69) lo stuka - 70) ponte smerdino - 71) la gallinella - 72) pallino - 73) l'F.B.I. - 74) per una foto - 75) la stretta - 76) tra i tumuleti - 77) le rancitelle - 78) a Tre Cancelli - 79) i gentlemen - 80) mio padre - 81) a sangue freddo - 82) "che botta" - 83) la mamie - 84) Ernesto - 85) sfollati e spidocchiati - 86) l'arma segreta - 87) cacarella a vento - 88) "you no strng" - 89) Incoscienza - 90) P.G.R. - 91) l'alza bandiera - 92) pasquetta '44 - 93) la fucilazione - 94) "mi nonna" - 95) la capanna bruciata - 96) allegro ritorno - 100) la coltellata - 101) campo minato - 102 Armandino - 103) i teschi - 104) il cap. Taylor - 105) come andarono le cose - 106) la verità - 107) la conferma della verità - 108) Fido - 109) La rabbia del '44 - 110) uno strano americano


44) suor Eletta



Suor Eletta

Eravamo appena sfollati in campagna, nell'ottobre del '43, quando N.D.F. riportò una suppurazione al gluteo sinistro a seguito di una iniezione. Aveva urgente bisogno dell'intervento di un chirurgo.
M'incaricai di parlarne a Suor Eletta, presente d. Pietro, che con la solita premura per tutti i nettunesi, rimanemmo d'accordo sul da farsi. Dopo un paio di giorni vennero a Spino Bianco da Mezza Botta dove stava la capanna. Allestimmo lì per lì un tavolo con sopra un lenzuolo dove appoggiammo, bocconi, N. seminudo con un fazzoletto in bocca, giacché eravamo sprovvisti di anestetico. Io lo reggevo per le gambe, d. Pietro per la testa e un altro per le spalle Unico disinfettante era un flacone di alcool. Suor Eletta, con un bisturi semiarruginito e ripulito per l'occasione, con magistrale perizia, operò il taglio dal quale uscì tanto pus. Strizzò, disinfettò, tamponò alla meglio il taglio e bendò la ferita. Una monaca che và ricordata. Che grande istituzione fu a Nettuno per oltre cinquant'anni, questa magnifica suora. Quanti interventi profusi a tutti con stoica missione! Era la suora addetta all'ambulatorio dell'Orsenigo, dell'ordine del Piccolo Cottolengo

 

AUTORIZZAZIONE PER LA PUBBLICAZIONE
COCESSA DA AUGUSTO RONDONI

Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta e trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro senza l’autorizzazione scritta dei proprietari dei diritti.