NETTUNOCITTA.IT




ANTOLOGIA DI RICORDI

di Augusto Rondoni

HOME - OPERE

INDICE - Prefazione - Ringraziamenti - 1) antefatto - 2) la "Piave" - 3) l'allarme - 4) "cedete le armi" - 5) la trappola - 6) la "Donati" - 7) al Poligono - 8) alla "Tofano"- 9) in Piazza - 10) i rivoltosi - 11) nel Borgo - 12) la finta partenza - 13) il Dictat - 14) tutti al forte - 15) tra le campane - 16) l'ultimatum - 17) senza complimenti - 18) le razzie - 19) dalla terrazza - 20) gli antifascisti - 21) i ferri del mestiere - 22) la decisione - 23) dalla "Carraia" - 24) il campanile - 25) tra le persiane - 26) al Sanatorio - 27) la minaccia - 28) i quadrimotori - 29) lo schiaffone - 30) l'avvertimento - 31) il plotone d'esecuzione - 32) il recupero - 33) l'arraffamento - 34) i pifferi - 35) Cincinnato - 36) via dei Latini 25 - 37) "papiren" - 38) i martiri
39) il padre del palletta- 40) i bombardieri - 41) i fornari - 42) le galline - 43) la fortezza volante - 44) suor Eletta - 45) Radio Londra - 46) la fame - 47) il monumento - 48) Coriolano - 49) la "grazzia" - 50) prologo - 51) patema - 52) "altro che buon riposo?" - 53) don Pietro - 54) all'alba - 55) le jeeps - 56) Cirillo è arrivato - 57) il binocolo - 58) la vacca grassa - 59) i palloni - 60) "so Salvatore!" - 61) i morti in fila - 62) la bara - 63) la lezione - 64) le cavallette - 65) i canadesi - 66) le capocce di villa Donati - 67) i bonaccioni - 68) i sorci de Totozzo - 69) lo stuka - 70) ponte smerdino - 71) la gallinella - 72) pallino - 73) l'F.B.I. - 74) per una foto - 75) la stretta - 76) tra i tumuleti - 77) le rancitelle - 78) a Tre Cancelli - 79) i gentlemen - 80) mio padre - 81) a sangue freddo - 82) "che botta" - 83) la mamie - 84) Ernesto - 85) sfollati e spidocchiati - 86) l'arma segreta - 87) cacarella a vento - 88) "you no strng" - 89) Incoscienza - 90) P.G.R. - 91) l'alza bandiera - 92) pasquetta '44 - 93) la fucilazione - 94) "mi nonna" - 95) la capanna bruciata - 96) allegro ritorno - 100) la coltellata - 101) campo minato - 102 Armandino - 103) i teschi - 104) il cap. Taylor - 105) come andarono le cose - 106) la verità - 107) la conferma della verità - 108) Fido - 109) La rabbia del '44 - 110) uno strano americano


39) il padre del palletta


Mio padre era l'incaricato di venire a prelevare il pane, tutte le mattine, presso il forno di Margherita R. Attaccava il carretto col somaro e di prima mattina partiva dalla Campana per Nettuno.
Una mattina davanti al Comando c'era stato più movimento del solito, la fornitura di pane aveva subito un ritardo. C'erano due morti riversi sul muricciolo a mare del Comando. Una pattuglia di tedeschi li aveva sorpresi presso un fortino a mare in atteggiamento sospetto. Li aveva portati al Comando dove vennero poi fucilati. A mio padre gli fu ordinato da una sentinella di toglierli di mezzo.
Prese il carrettino a mano del forno, dove sistemò le due salme allineate e s'avviò al cimitero dove li depose. Riportò il carrettino al forno, salì sul suo, che frattanto avevano completato il carico, e si diresse in ritardo alla Campana, dove tutti l'aspettavano.
Successivo manifesto dove si ordina di sfollare oltre i 5 Km. dalla fascia costiera.

" Attenzione! "
I fogli verdi distribuiti dalla Commandantura di Nettunia per lavori agricoli e vendemmia vengono sospesi al 28-10-43. Chiunque si trovi ancora al 29-10-43 in possesso, di tali permessi verdi oppure fa uso di transito per i due comuni di Anzio e Nettunia viene arrestato subito e trasportato ai lavori forzati.
I permessi bianchi perdono la loro validità al 31-10-43. Una proroga di tali permessi non viene accettata.
Il comandante del Presidio Tedesco avverte la popolazione che la zona da uno a cinque chilometri deve essere sfollata completamente entro il 31-10-43. Dal 31-10-43 in poi verranno fatte brillare o saltare. le case coloniche in dette zone. Il bestiame ed i prodotti agrari verranno requisiti dal detto Comando.
Nettunia 23-10-43
IL COMANDANTE
Lt. Querbach

 

AUTORIZZAZIONE PER LA PUBBLICAZIONE
COCESSA DA AUGUSTO RONDONI

Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta e trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro senza l’autorizzazione scritta dei proprietari dei diritti.