NETTUNOCITTA.IT




ANTOLOGIA DI RICORDI

di Augusto Rondoni

HOME - OPERE

INDICE - Prefazione - Ringraziamenti - 1) antefatto - 2) la "Piave" - 3) l'allarme - 4) "cedete le armi" - 5) la trappola - 6) la "Donati" - 7) al Poligono - 8) alla "Tofano"- 9) in Piazza - 10) i rivoltosi - 11) nel Borgo - 12) la finta partenza - 13) il Dictat - 14) tutti al forte - 15) tra le campane - 16) l'ultimatum - 17) senza complimenti - 18) le razzie - 19) dalla terrazza - 20) gli antifascisti - 21) i ferri del mestiere - 22) la decisione - 23) dalla "Carraia" - 24) il campanile - 25) tra le persiane - 26) al Sanatorio - 27) la minaccia - 28) i quadrimotori - 29) lo schiaffone - 30) l'avvertimento - 31) il plotone d'esecuzione - 32) il recupero - 33) l'arraffamento - 34) i pifferi - 35) Cincinnato - 36) via dei Latini 25 - 37) "papiren" - 38) i martiri
39) il padre del palletta- 40) i bombardieri - 41) i fornari - 42) le galline - 43) la fortezza volante - 44) suor Eletta - 45) Radio Londra - 46) la fame - 47) il monumento - 48) Coriolano - 49) la "grazzia" - 50) prologo - 51) patema - 52) "altro che buon riposo?" - 53) don Pietro - 54) all'alba - 55) le jeeps - 56) Cirillo è arrivato - 57) il binocolo - 58) la vacca grassa - 59) i palloni - 60) "so Salvatore!" - 61) i morti in fila - 62) la bara - 63) la lezione - 64) le cavallette - 65) i canadesi - 66) le capocce di villa Donati - 67) i bonaccioni - 68) i sorci de Totozzo - 69) lo stuka - 70) ponte smerdino - 71) la gallinella - 72) pallino - 73) l'F.B.I. - 74) per una foto - 75) la stretta - 76) tra i tumuleti - 77) le rancitelle - 78) a Tre Cancelli - 79) i gentlemen - 80) mio padre - 81) a sangue freddo - 82) "che botta" - 83) la mamie - 84) Ernesto - 85) sfollati e spidocchiati - 86) l'arma segreta - 87) cacarella a vento - 88) "you no strng" - 89) Incoscienza - 90) P.G.R. - 91) l'alza bandiera - 92) pasquetta '44 - 93) la fucilazione - 94) "mi nonna" - 95) la capanna bruciata - 96) allegro ritorno - 100) la coltellata - 101) campo minato - 102 Armandino - 103) i teschi - 104) il cap. Taylor - 105) come andarono le cose - 106) la verità - 107) la conferma della verità - 108) Fido - 109) La rabbia del '44 - 110) uno strano americano


36) via dei Latini 25


Al momento della reazione ci armammo un pò tutti, io rimediai da un camorrista calabrese, che aggiustava le armi, una grossa pistola belga. Nel darmela mi disse: Dottò, questa a cento metri fa secco un tedesco!
Ricordo che il giorno seguente arrivò a Nettuno la divisione Goering, quelli con la camicia nera, che facevano paura solo a guardarli.
'resi la pistola e la gettai in un cortiletto, in mezzo ai rifiuti.
Stavo rintanato in camera di mia sorella, che stava poco bene, quando udii svariate raffiche di mitra. Mi dissi che stavano uccidendo tutti. Feci per accostarmi alla finestra e chiesi ad un ragazzino che stava succedendo. Mi rispose che i tedeschi stavano verso mare a sparare sui piccioni. La sera avanti quando udii bussar al portone di casa, m'affacciai e mi sentii chiedere da alcuni tedeschi: Via dei Latini n. 25, scesi e li accompagnai. Quando arrivai, m'accorsi che era proprio la casa di Ennio, l'amico mio. Rimasi allibito. Non sapevo più che pesci pigliare. Comunque era troppo tardi. Per fortuna tutta la famiglia era già sfollata. Avevano ricevuto una soffiata che nella grotta, sotto una botola, erano state occultate una certa quantità di bottiglie di liquore ed andavano a prendersele. Erano quelle del Bar delle Sirene di Carlo R., detto Braciola, e Umberto P. Fecero per ripartire a bottino effettuato quando chiesi di essere riaccompagnato dove m'avevano preso, per tema che la sentinella della piazza, vedendomi rincasare a quell'ora di sera, mi scambiasse per un sabotatore.

 

 

 

AUTORIZZAZIONE PER LA PUBBLICAZIONE
COCESSA DA AUGUSTO RONDONI

Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta e trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro senza l’autorizzazione scritta dei proprietari dei diritti.