NETTUNOCITTA.IT




ANTOLOGIA DI RICORDI

di Augusto Rondoni

HOME - OPERE

INDICE - Prefazione - Ringraziamenti - 1) antefatto - 2) la "Piave" - 3) l'allarme - 4) "cedete le armi" - 5) la trappola - 6) la "Donati" - 7) al Poligono - 8) alla "Tofano"- 9) in Piazza - 10) i rivoltosi - 11) nel Borgo - 12) la finta partenza - 13) il Dictat - 14) tutti al forte - 15) tra le campane - 16) l'ultimatum - 17) senza complimenti - 18) le razzie - 19) dalla terrazza - 20) gli antifascisti - 21) i ferri del mestiere - 22) la decisione - 23) dalla "Carraia" - 24) il campanile - 25) tra le persiane - 26) al Sanatorio - 27) la minaccia - 28) i quadrimotori - 29) lo schiaffone - 30) l'avvertimento - 31) il plotone d'esecuzione - 32) il recupero - 33) l'arraffamento - 34) i pifferi - 35) Cincinnato - 36) via dei Latini 25 - 37) "papiren" - 38) i martiri
39) il padre del palletta- 40) i bombardieri - 41) i fornari - 42) le galline - 43) la fortezza volante - 44) suor Eletta - 45) Radio Londra - 46) la fame - 47) il monumento - 48) Coriolano - 49) la "grazzia" - 50) prologo - 51) patema - 52) "altro che buon riposo?" - 53) don Pietro - 54) all'alba - 55) le jeeps - 56) Cirillo è arrivato - 57) il binocolo - 58) la vacca grassa - 59) i palloni - 60) "so Salvatore!" - 61) i morti in fila - 62) la bara - 63) la lezione - 64) le cavallette - 65) i canadesi - 66) le capocce di villa Donati - 67) i bonaccioni - 68) i sorci de Totozzo - 69) lo stuka - 70) ponte smerdino - 71) la gallinella - 72) pallino - 73) l'F.B.I. - 74) per una foto - 75) la stretta - 76) tra i tumuleti - 77) le rancitelle - 78) a Tre Cancelli - 79) i gentlemen - 80) mio padre - 81) a sangue freddo - 82) "che botta" - 83) la mamie - 84) Ernesto - 85) sfollati e spidocchiati - 86) l'arma segreta - 87) cacarella a vento - 88) "you no strng" - 89) Incoscienza - 90) P.G.R. - 91) l'alza bandiera - 92) pasquetta '44 - 93) la fucilazione - 94) "mi nonna" - 95) la capanna bruciata - 96) allegro ritorno - 100) la coltellata - 101) campo minato - 102 Armandino - 103) i teschi - 104) il cap. Taylor - 105) come andarono le cose - 106) la verità - 107) la conferma della verità - 108) Fido - 109) La rabbia del '44 - 110) uno strano americano


24) il campanile


Casamatta alla discesa dei marinaretti
ora simbolo della "Pace"

Anche ad Anzio si verificarono fatti che incoraggiarono la resistenza, quando un caporal maggiore contrattaccò i tedeschi con una mitraglia sfilata su di un nostro pontone senza treppiede, scompaginandoli. Erano calati dall'alto di Via Roma e tentavano d'infiltrarsi nel nostro schieramento. Alcuni si rifugiarono dentro la canonica e salirono in cima al campanile, da dove cominciarono a dominare la piazza con una mitraglia, altri, più prossimi a noi, si rifugiarono nel ricovero davanti la farmacia. Comandavo il settore di ponente, proprio quello del porto, quando arrivò l'ordine di consegnare le armi ai tedeschi; col capopezzo asportammo la massa battente col percussore dalla culatta del cannone, che nascondemmo li vicino perché non potesse essere utilizzato contro di noi.
Trovandoci però in quella situazione,, sotto il tiro della mitraglia, fui costretto mio malgrado a dare ordine di fare fuoco per neutralizzarla. Ricevuto l'ordine, il capopezzo rimontò il meccanismo di caricamento e sparò e caricò il cannone facendo fuoco. I1 colpo fu magistrale. Sfiorò lo spigolo del campanile, colpendolo all'altezza delle campane; scoppiò ferendo gravemente uno di loro: Altri due si misero subito in evidenza fra l'arcata, alzando le mani per arrendersi, io per contro, dal basso dove mi trovavo, ordinai a gran voce di gettare di sotto le armi e di scendere. Una volta scesi, avviai al comando il soldato ferito per soccorrerlo ed adagiarlo su di un letto e tradussi personalmente gli altri due prigionieri presso la locale caserma dei carabinieri.

 

 

AUTORIZZAZIONE PER LA PUBBLICAZIONE
COCESSA DA AUGUSTO RONDONI

Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta e trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro senza l’autorizzazione scritta dei proprietari dei diritti.